Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Lo Spirito della Promessa

Per ordine divino, Mosè trasferì a Giosuè la responsabilità di condurre i figli di Israele nella Terra Promessa.

Ma la morte di Mosè colpì Giosuè. Il Signore dovette quindi intervenire e incoraggiarlo per tale missione.

…. or dunque alzati, passa questo Giordano, tu e tutto questo popolo, verso il paese che io do loro, ai figli d’Israele. Giosuè 1:2

In altre parole: abbi disposizione ora e possiedi la Terra Promessa.

Che cosa c’entra con i seguaci del Signor Gesù, il Nuovo Israele, nei nostri giorni?

I figli di Israele erano stati liberati dalla schiavitù egiziana e avevano l’idea fissa della promessa di Dio di “farli salire da quel paese in un paese buono e spazioso, in un paese dove scorre latte e miele”. Esodo 3:8

Mossi dalla forza di quella Promessa, uscirono nel deserto. Non vi era alcuna garanzia tangibile sul reale compimento.

In effetti, la Promessa che era uscita dalla bocca di Dio li convinse di questa realtà finora invisibile.

Ma ora, davanti alla Terra Promessa, Mosè era morto.
Il capo era morto, ma lo Spirito della Promessa no.

Lo Spirito della Promessa non muore né revoca la Sua Parola.
Questo è lo spirito della fede cristiana.

Lo Spirito della Promessa testimonia con il nostro spirito che la Sua Parola sarà adempiuta.

Questa perla di rivelazione non combina con i porci, tanto meno la santità della Parola con i cani. Matteo 7.6

Ma quelli che sono guidati dallo Spirito, che non vedono e credono, come Giosuè e Caleb, prendono possesso della Promessa.

Eravamo schiavi dei vizi e dei complessi, della depressione, della paura, del dubbio, delle religioni quanto gli ebrei in Egitto. E come loro sono stati liberati e guidati dallo Spirito della Promessa in una terra buona e ampia, una terra dove scorreva latte e miele, così anche noi seguaci del Signore Gesù.

Se loro, persone dal collo rigido, hanno raggiunto la promessa, perché quelli riscattati dal sangue del Figlio di Dio e sigillati con lo Spirito della Promessa non hanno lo stesso diritto alla loro terra dove scorre latte e miele?

Non è questa terra buona e ampia, una terra dove scorre latte e miele, l’abbondante vita promessa dal Signore Gesù?

Quindi, «Saliamo subito e conquistiamo il paese, perché possiamo certamente farlo».
Numeri 13:30

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail