Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Il Grido Divino

Gerusalemme, purifica il tuo cuore dalla malvagità, affinché tu sia salvata. Fino a quando albergheranno in te i tuoi pensieri iniqui? Geremia 4:14

Non fu perché Gerusalemme si trovava fisicamente devastata che Gesù pianse quando entrò. Pianse perché la sua condizione spirituale e quindi morale si trovava nel fango.

Nel comandare a Gerusalemme di lavare il suo cuore dalla malizia per essere salvato, il Signore ha sottolineato perché la maggior parte dei “cristiani” sono stati deboli, malati e sull’orlo della tomba.

È molto difficile dirlo, ma è il grido Divino a risvegliare chi, in un modo o nell’altro, ha aperto la porta dell’anima e ha permesso l’ingresso della malizia. Peggio ancora, anche vivendo i limiti della miseria spirituale, non realizzano ancora l’avvertimento dello Spirito Santo attraverso il profeta Geremia.

Cosa fare? … Se non sente Colui che convince del peccato, ascolterà i Suoi servi?

SIGNORE, i tuoi occhi non cercano forse la fedeltà? Tu li colpisci, e quelli non sentono nulla; tu li consumi, e quelli rifiutano di ricevere la correzione; essi hanno reso il loro volto più duro della roccia, rifiutano di convertirsi. Geremia 5:3

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail