Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Voce Potente

Quanti hanno pianto in mezzo ai loro peccati? Donne che consegnano il corpo a vari uomini, giovani nel crimine, tossicodipendenti viaggiando nell’overdose ecc. Sono condannati, rimproverati da tutti, ma ciò che segna di più è la voce nell’anima dicendo: “Questo non sono io!”

Non si riconoscono negli atteggiamenti e scelte che hanno fatto. Sbagliano, fanno del male agli altri, sono motivo di vergogna della famiglia, tuttavia, là nell’anima, gridano per il cambiamento.

Zaccheo era un uomo triste, guardato con odio e disprezzo.

Il ladro Zaccheo, quando ascoltò la Voce potente del Signor Gesù chiamando il suo nome, non esitò, ascoltò, subito obbedì e fu salvato (Luca 19:1-10).

Molti sono ammirati, riconosciuti ma a causa del loro orgoglio, nascondono chi realmente sono.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaiono belli di fuori, ma dentro sono pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia. Matteo 23:27

La Voce potente del Signor Gesù viene disprezzata da quelli che lottano per nascondere chi sono realmente!

Ma coloro che danno ascolto a questa Voce, anche peccatori come Zaccheo, si spogliano dell’orgoglio, della religiosità e mettono tutto sull’Altare, e così ricevono una vita nuova, opera dello Spirito Santo.

Vescovo Gonçalves
Ha collaborato: Vescovo Gonçalves

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail