Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

L’ancora dell’anima

E desideriamo che ciascuno di voi mostri fino alla fine il medesimo zelo per giungere alla piena certezza della speranza, affinché non diventiate pigri, ma siate imitatori di coloro che mediante fede e pazienza ereditano le promesse. Ebrei 6:11-12

Abrahamo gemette, affrontò il deserto e lottò per arrivare a Canaan, ma dovuto alla sua costante fede, pazienza e perseveranza, arrivò lì.

Quando Dio infatti fece la promessa ad Abrahamo, siccome non poteva giurare per nessuno maggiore, giurò per se stesso, dicendo: «Certo, ti benedirò e ti moltiplicherò grandemente». E così, Abrahamo, avendo aspettato con pazienza, ottenne la promessa. Ebrei 6:13-15

Un’ancora è uno strumento nautico utilizzato per trattenere una nave intrappolata in fondali rocciosi, fangosi o sabbiosi, assicurandosi una posizione sicura per resistere a correnti e forti venti.

… noi, che abbiamo cercato rifugio nell’afferrare saldamente la speranza che ci è stata messa davanti. Questa speranza che noi abbiamo è come un’àncora sicura e ferma della nostra vita, e che penetra fin nell’interno del velo, dove Gesù è entrato come precursore per noi, essendo divenuto sommo sacerdote in eterno secondo l’ordine di Melchisedek. Ebrei 6:18-20

La Speranza è l’Ancora della nostra anima, che ci dà la sicurezza e il coraggio di sopportare tutte le prove e le afflizioni che sorgono nelle acque del mare di questa vita.

È interessante notare che un’ancora è di solito formata da un’asta terminata dalla croce.

Se siamo perseveranti e pazienti, aggrappandoci ai piedi della Croce, non perderemo mai la speranza della Salvezza.

Pertanto, NON SALTARE MAI DALLA BARCA!

Ha collaborato: Vescovo Carlos Alberto

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail