Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Come evitare di cadere nel peccato?

Quando sentiamo parlare di persone che erano nella fede e improvvisamente cadono nel peccato e si lanciano nel mondo, rimaniamo inorriditi. Come può qualcuno che è stato tanto usato da Dio distanziarsi da Lui così tanto? Poichè questo è successo anche con il primo uomo che Dio creò, Adamo.

Mi sono sempre chiesta perchè Adamo accettò il frutto proibito che Eva gli diede. Lui sapeva quanto era sbagliato, e che lo avrebbbe portato a perdere, ma accettò, senza dubitare, senza nemmeno pensare due volte. Adamo cadde in quel momento, ma non fu dal nulla, non fu improvvisamente. Ritorniamo un po’ prima che ciò accada…

Prima che Eva entrasse nella sua vita, Adamo aveva solo Dio. Era con Dio che lui parlava, di figlio a Padre. E Dio, il miglior Padre del mondo, gli insegnò ogni cosa, da come sfruttare la terra a come proteggersi dal male. E come un buon Padre, Lui seminò un giardino perchè Adamo avessa un esempio di come la terra rimarrebbe se si lavorasse in essa. In quel luogo, abitò e ricevette la carica di dare nomi a tutti gli animali. Dio e Adamo camminavamo insieme, in una sola armonia. Se Adamo voleva parlare, era con Dio che lui parlava. Sembra che Dio non creò la donna prima per avere Adamo solo per Sè, come se potesse dire: “Tra poco, un’altra persona entrerà nella tua vita, non dimenticarti di quello che siamo stati un giorno, figlio!”

Ma, Adamo dimenticò. Questo è stato il suo primo errore. Quando Eva apparse, Adamo diede a lei tutta la sua attenzione e, pian piano, senza nemmeno accorgersi, si allontanò da Dio, da suo Padre. Non è stato lì che ha peccato, ma è stato in quel momento che si è sviato.

Prima che qualcuno cada in peccato, lei si svia. E la deviazione normalmente è così piccola che ciò che si dice subito dopo normalmente è “Dio capisce” o “non è peccato” o anche “la mia coscienza non mi accusa!”. Sì, tutti questi argomenti sono veri. Dio capisce tutto ciò che facciamo, non tutto è peccato, e la nostra coscienza ci accusa solo quando siamo in peccato. Ma la questione qui è la deviazione.. la deviazione non è un peccato.

Quando Adamo iniziò a dare più attenzione a Eva, lui non stava peccando, ma si stava sviando da un fattore estremamente importante della sua vita: Dio al primo posto. Quando lui diede più attenzione a Eva, lui si stava inclinando a metterla al primo posto, e fu esattamente ciò che lui ha fatto successivamente. Errore numero due.

Adamo voleva gradire a Dio. Quando vogliamo gradire qualcuno senza pensare a Dio, non Lo gradiremo sicuramente. E per gradire qualcuno, ascolterai ciò che questo qualcuno ha da dire, anche se è contro la tua fede e principi. Errore numero tre.

Adamo diede ascolto a Eva. Non è stato questo che Dio disse a rispetto?

Poiché hai dato ascolto alla voce di tua moglie… Genesi 3:17

Non è sbagliato ascoltare la tua donna, ma ascoltarla a spese della Voce di Dio, sì, è sbagliato. E fu così, che Adamo cadde in peccato. Quando Eva gli diede il frutto, lui mangiò.

Guarda questi tre errori e deviazioni hanno qualcosa in comune: qualcuno prese il posto di Dio.

1. Adamo sviò la sua attenzione da Dio per darla a Eva.
2. Adamo voleva gradie più Eva che Dio.
3. Adamo diede più ascolto a Eva che a Dio.

Tre deviazioni sono stati sufficienti perchè Adamo cadesse in peccato. Fu solo dopo che Adamo mangiò del frutto che gli occhi dei due si aprirono, in altre parole, se lui non si fosse allontanato da Dio, Lo avrebbe temuto abbastanza per rimproverare Eva immediatamente. A lei non sarebbe piaciuto, ma ciò che avrebbe importato a Adamo in quelo momento sarebbe stato se a Dio sarebbe piaciuto.

Vuoi essere fedele a Dio fino alla morte? Quer ser fiel a Deus até a morte?
Vuoi proteggere la tua salvezza per sempre? Quer guardar a sua salvação para sempre?
Metti Dio al primo posto in TUTTO, SEMPRE, COSTI QUEL CHE COSTI.

Nellaa fede.

Cristiane Cardoso
Ha collaborato: Cristiane Cardoso

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail