Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Clandestini della Fede

In una chiesa clandestina nell’Unione Sovietica nel 1978, cantavano una canzone per Gesù, quando i soldati sono entrati con fucili in mano.

Il culto è stato immediatamente interrotto dai soldati dell’esercito sovietico, che hanno invaso il luogo della riunione con tutta la ferocia.

Nessuno sapeva come loro erano riusciti a localizzare quella chiesa clandestina, che si radunava nello stesso luogo da tanto tempo.

“Che cosa state facendo qui?”, loro hanno urlato.
“State adorando al vostro Dio immaginario?”

I membri della chiesa si sono spaventati pensando che, probabilmente, ci sarebbero stati più soldati armati aspettandoli fuori per portarli in prigione. Ma ciò che stava per accadere era molto peggio di essere semplicemente arrestato.

All’improvviso, il soldato in comando, urlò:
“Tutti quelli che sono fedeli a Dio rimangano in piedi al lato destro della chiesa, poichè saranno fucilati a causa della loro fede. Siete voi che decidete se vivrete o morirete. I fedeli a questo tale “Dio”, moriranno. Ma quelli che Lo negheranno saranno liberi”.

Cinque minuti prima, tutti insieme cantavano lodi a Dio, ma ora era una questione di vita o morte.

Molti si sono alzati e sono andati alla sinistra, altri pochi, coraggiosamente, si sono messi a destra, mentre facevano rapidamente le loro ultime preghiere.

Famiglie separate volevano rimanere insieme, ma alcuni si trovavano in un lato e altri nell’altro.
Un soldato disse: “Voi del lato sinistro potete uscire”.

Loro sono usciti senza riuscire a guardare in faccia i loro fratelli  e parenti che, a breve, sarebbero morti. Erano pieni di vergogna.

Quando solamente quelli di destra sono rimasti, i soldati hanno messo le loro armi nei sedili e hanno detto: “Anche noi siamo cristiani! Ma volevamo adorare a Dio senza gli ipocrita. Ora, continuiamo il culto”.

Oggi tutti sono molto simili.
Ogni giorno è più difficile differenziare veri cristiani da semplici repliche.
Convertiti e convinti si mischiano nella moltitudine.
Ma sta arrivando l’ora della verità, e chi non è sincero non sopporterà la verità.

Trasmetti questa testimonianza fedele e vera e non vergognarti come quelli che sono andati al lato sinistro!

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail