isTablet() ) { ?>

Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

La più grande preoccupazione dell’essere umano è quella in relazione al suo proprio futuro. La preoccupazione per l’argomento lo ha incoraggiato a cercare modi per scoprire che cosa accadrà. Da lì sono sorti la previsione del tempo, l’astrologia, gli studi di stima… Ma, in realtà, tutti noi possiamo avere una nozione chiara di come sarà la nostra vita, non solo tra 10, 20 o 30 anni, ma anche l’eternità nella quale vivremo.

Gesù disse che il Regno di Dio è dentro le persone (Luca 17:21). Quindi, possiamo concludere che anche il regno del diavolo. E, se entrambi i regni sono dentro degli essere umani, nessuno può vederli o sapere quale tra questi carica, a meno dei propri portatori. Per questo, nessuno, oltre a loro stessi, può anche sapere che cosa li aspetta nell’eternità.

Questo vuol dire che ciò che c’è dentro di te è un piccolo campione di quello che vivrai per sempre, anche dopo aver lasciato questo mondo. Così come il Regno di Dio è il campione del Regno dei Cieli, il regno del diavolo è il campione del regno dell’inferno.

Pertanto, se ciò che si trova dentro di te è giustizia, pace e allegria, come è descritto in Romani 14:17, la tua vita eterna sarà anche di giustizia, pace e allegria. Ma, se il tuo interiore è pieno di malizia, sofferenza e tristezza, la tua vita eterna sarà anche di malizia, sofferenza e tristezza.

Se hai il cielo in vita, avrai il cielo dopo la morte. Ma se hai l’inferno in vita, avrai l’inferno dopo la morte. Questo non c’entra niente con quello che c’è intorno a te, ma dice a rispetto esclusivamente al tuo interiore. Chi è nato di Dio porta il paradiso nel cuore, anche in mezzo a un inferno di problemi. Invece, chi non è nato di Dio porta l’inferno dentro del petto, anche in mezzo al paradiso di una vita comoda e senza grandi preoccupazioni.

Quindi, se desideri sapere dove passerai l’eternità, basta guardare dentro di te. Ciò che vivi oggi nel tuo interiore, vivrai per sempre nel tuo esteriore, a meno che cambi direzione prima di partire da questo mondo.

Non lasciarti ingannare da un titolo, da una religione, dalla tua reputazione o per il benessere che i beni materiali ti offrono.

Ricordati: gli effetti del campione che carichi si moltiplicheranno straordinariamente in futuro, e tu non sai se arriverà oggi, domani o tra 10 anni. Per questo, è necessario trovarsi preparati, e lottare per avere dentro di te il Regno di Dio, in modo che, quel giorno, tu possa entrarCi.

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail