isTablet() ) { ?>

Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Gli Stati Uniti possiedono un contingente di 2,3 milioni di carcerati, ciò che fa del paese il primo nella lista delle nazioni con la maggiore popolazione carceraria nel mondo. Solo in Texas, sono 141.661, che rende lo stato numero 1, con la più grande popolazione carceraria degli USA, dove esiste la pena di morte.

Per avere un’idea, esistono più americani dietro le sbarre che nei dormitori universitari. Ancora, secondo i dati della ricerca elaborata da ICPS, ad ogni 100 mila abitanti degli Stati Uniti, 698 stanno vedendo il “sole nascere quadrato”, e ogni anno muoiono 7 mila persone in carceri statunitensi, molti sono assassinati o si suicidano.

In contrasto a questi numeri allarmanti, il lavoro dell’Universale UNP (UBB) “Universal Beyond Bars” (Universale Oltre le Sbarre, traduzione libera), nella riabilitazioni dei carcerati oltrepassa frontiere e lingue.

Da alcuni mesi, il lavoro Universale nelle Carceri sta realizzando azioni sociali e appoggio spirituale in Clemens Unit, in Texas.

“Molti di loro non credono che possono vivere una vita libera dalla prigione, perché sono stati incarcerati più di una volta. Alcuni di loro si sentono senza speranza, perchè la propria famiglia li ha abbandonati. Tuttavia, possiamo vedere il progresso nel lavoro che stiamo realizzando con loro, poichè abbiamo già molte testimonianze, e anche la polizia ha visto i cambiamenti” – racconta il Pastore Quincy Leith, responsabile per il gruppo nel paese.

Universale nelle Carceri inaugura la prima chiesa in Texas, USA

Foto prima della riforma fatta per l’inaugurazione della nuova chiesa

 

Recentemente, l’Universale ha aperto le sue porte dentro il Clemens Unit, in Texas. Con la capacità di radunare 100 carcerati, la riunione inaugurale è stata realizzata dal Vescovo Bira Fonseca, responsabile per il lavoro in inglese, negli Stati Uniti.

“Molti sono in prigione perchè hanno praticato crimini – hanno violato la legge. Se un uomo ruba un altro uomo, perde la sua libertà. Immagina quando l’uomo ruba o è infedele alla legge di Dio, che è la Sua Parola? Però, se questo stesso uomo che ha rubato l’altro uomo e ha perso la sua libertà, decide oggi di rivolgersi 100% per Dio, quest’uomo diventa libero, anche trovandosi dietro le sbarre”, ha insegnato ai carcerati.

Vescovo Ubirajara Fonseca
Ha collaborato: Vescovo Ubirajara Fonseca

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail