Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

Alcune persone si sono incuriosite quando ho dichiarato il mio ripudio alle religioni. Non hanno capito nulla. Dopo alcune spiegazione, non importa quanto chiare, non hanno ancora capito.

Vediamo se tu capisci.

La religione separa le persone, crea attrito e divide case e famiglie.

Questa è la creazione satanica più abominevole della Terra.

La religione cattolica, l’evangelica, lo spiritismo e qualsiasi altra trasforma la tua “fede” in territorio privato.

Il religioso è innamorato e, a volte, anche fanatico, perché usa la fede senza l’uso dell’intelligenza, della ragione.

Il male che agisce nei fanatici tifosi di un club è lo stesso che conduce il fanatico religioso.

La storia registra che le più grande guerre della storia dell’umanità avevano come sfondo la religione.

Sarebbe questa la Volontà di Dio per l’essere umano?

Ogni regno diviso contro se stesso va in rovina; ed ogni città o casa, divisa contro se stessa non può durare. Matteo 12:25

Quando ho detto che la fede cristiana non ha nulla che vedere con la religione, o la religiosità, è lì che sono rimasti ancora più confusi.

Il Signore Gesù non ha creato una religione. Lui ha istituto il Regno di Dio, ovvero, la Sua Chiesa.

Le persone che compongono tale Regno, o Chiesa, vivono soggetti a Gesù. Vivono il modello della giustizia del Regno di Dio.

Come un corpo, Lui è la Testa, e i Suoi discepoli, i membri di questo Corpo.

Questo corpo ha Un solo Spirito, lo Spirito Santo;
Un solo cuore, il nuovo cuore;
Una sola mente, la mente di Cristo;
Un solo pensiero, il pensiero della Parola di Dio;
Una sola fede, la fede soprannaturale;
Un solo carattere, il carattere di Dio;
Una sola direzione, la direzione dello Spirito di Gesù.

Pertanto, nessuno, assolutamente nessuno, che si trova al di fuori del Corpo, appartiene al Signor Gesù.

E’ inutile confessarLo come Signore, e non obbedirLo;
InvocarLo, e non sentirLo;
Frequentare un’istituzione chiamata chiesa, e non comportarsi come dice la Bibbia.

Per fare parte di Lui o del Suo Corpo, si deve nascere dall’acqua e dallo Spirito Santo.

Qualunque cosa sia un corpo estraneo in questo Corpo, prima o poi sarà vomitato, come ad esempio il cibo avariato mangiato.

Attrito, contende, pettegolezzi, cattivi occhi, preconcetti, critiche da parte di qualcuno che si dice cristiano, in realtà, sono alcuni dei segni della carnalità esistente nei religiosi. Non nel Regno di Dio o nella Sua Chiesa.

Essere cristiano è essere posseduto e guidato dallo Spirito di Cristo.

Se il lettore è in dubbio su quanto sopra, legga, mediti e prenda le sue proprie conclusione da questo testo dell’Apostolo Paulo indirizzato ai nuovi cristiani convertiti che vivevano a Roma:

Non siete più nella carne ma nello Spirito. Ma se uno non ha lo Spirito di Cristo, non appartiene a lui. Romani 8:9

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail