Non abbiamo scelto di venire al mondo, ma abbiamo il diritto di scegliere dove vivere l'eternità.

Blog

La vita dipende dall’Altare

L’Altare è l’unico Luogo del mondo dove si celebrano i matrimoni.

Per più semplice che sia l’Altare, anche così, è richiesto da tutti per formalizzare l’unione definitiva della coppia.

Questo perché l’Altare è ciò che sigilla l’unione.
Che garantisce la benedizione della santificazione, dell’accettazione e, finalmente, dell’alleanza eterna.

Il Signor Gesù insegna che l’Altare è ciò che santifica l’offerta.

Il fallimentio del matrimonio accade solo perché la consegna degli sposi sull’Altare, cioè, l’ “offerta” non è stata valida, non è stata accettata da Dio, come l’esempio dell’offerta di Caino.

Ma quando l’impegno della parola degli sposi è seguita dalla pratica, allora l’Altare accetta e li santifica.

Quindi, il matrimonio è finché la morte li separi.

Di fatto, il destino del matrimonio è sigillato sull’Altare. Dipende dalla loro comune volontà di obbedire al giuramento fatto nell’Altare.

Lo Spirito di Dio valuta se le offerte (i conuigi) compiranno o no la parola impegnata.

Così essendo, Lui accetta le offerte e santifica quell’unione o meno.
Lo stesso accade in relazione alla Salvezza dell’anima.

Molti si offrono sull’Altare con lacrime di rimorso.
Rimorso non è accettato dall’Altare.

L’Altare riceve soltanto l’offerta (persona) pentita veramente.

Allora l’Altare è restaurato e i sacrifici accettati, l’esempio dell’offerta di Abele.

Dove si conclude che TUTTO NELLA VITA DIPENDE DA QUELLO CHE SI OFFRE SULL’ALTARE.

Vescovo Edir Macedo
Vescovo Edir Macedo

Partecipa! Scrivi il tuo commento su questo post

Lo sai che puoi ricevere i messaggi del mio blog anche per e-mail